ULTIME NEWS


Credito d'imposta per attività di ricerca e sviluppo

CREDITO DI IMPOSTA PER ATTIVITA’ DI RICERCA E SVILUPPO È previsto un credito di imposta a favore delle imprese che investono in attività di ricerca e sviluppo, per il periodo 2015-2020, le cui modalità operative e la cui decorrenza sono definite nell’ambito del programma operativo di riferimento (art. 3, D.L. n. 145/2013; D.M. 27 maggio 2015). Soggetti interessati Possono fruire del credito d’imposta tutte le imprese, indipendentemente dalla forma giuridica, dal settore economico in cui operano nonché dal regime contabile ...leggi il resto

 
Pubblicato il 09/05/2018

responsabilità solidale negli appalti

Il 17.03.2017 è stato emanato il D.L 25/2017 che modifica la disciplina vigente in tema di responsabilità solidale negli appalti. L’art. 29 del D. Lgs. 276/2003 dispone che, in caso di appalto di opere o di servizi, il committente imprenditore o datore di lavoro risponda in solido con l'appaltatore e con ciascuno degli eventuali subappaltatori per i crediti retributivi (comprese le quote di trattamento di fine rapporto), i crediti contributivi e i premi assicurativi maturati nel periodo di esecuzione del ...leggi il resto

 
Pubblicato il 11/05/2017

La definizione agevolata delle cartelle di pagamento

Il decreto legge 193/2016 ha previsto lo scioglimento delle società del gruppo Equitalia a decorrere dal 1 luglio 2017, nonché, la possibilità per il contribuente di estinguere i carichi iscritti nei ruoli – dal 1 gennaio 2000 al 31 dicembre 2016 – aderendo alla procedura della definizione agevolata. Di seguito esamineremo il testo del decreto legge e delle modifiche attualmente discusse dal Parlamento ed approvate dalla Camera sebbene siano ancora in discussione nell’altro ramo del Parlamento, il Senato. La definizione ...leggi il resto

 
Pubblicato il 18/11/2016

Novità in tema di dimissioni volontarie e risoluzione consensuale a partire dal 12 marzo 2016

La nuova disciplina delle dimissioni tende ad eliminare il fenomeno delle c.d. “dimissioni in bianco” rendendo inefficaci le dimissioni presentate con modalità diverse da quelle previste dalle nuove disposizioni. L’articolo 26 del decreto legislativo 14 settembre 2015, n.151 ha previsto che le dimissioni e la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro siano comunicate dal lavoratore, esclusivamente con modalità telematiche su modelli resi disponibili dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali attraverso il sito www.lavoro.gov.it e inviati al datore di ...leggi il resto

 
Pubblicato il 15/03/2016

regime fiscale forfettario

L’anno 2016 porta in dote un nuovo regime fiscale che di fatto assorbe i due precedenti regimi agevolati, quello dei contribuenti minimi e quello del regime forfettario nella versione precedente. Come è facilmente intuibile dal nome stesso, il regime forfettario è caratterizzato dal fatto che il reddito viene determinato forfettariamente applicando delle percentuali, diverse in funzione dell’attività svolta dal contribuente, ai ricavi realizzati e non come avviene di solito sottraendo dai ricavi i costi in maniera analitica. Di conseguenza, non ...leggi il resto

 
Pubblicato il 02/03/2016

Notizie 1 - 5 di 244